Ti amo dal profondo del mio odio

OPENING 1-10-2019 6.30pm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La galleria Richter Fine Art apre la programmazione 2019/2020 con la personale di Silvia Argiolas Ti amo dal profondo del mio odio in mostra dal 1 ottobre al 22 novembre.

La pittrice sarda espone 50 piccole tele in cui affronta e racconta ciò che ama e che l'attira. Le opere riportano il suo sguardo verso il mondo, tutto senza l’ invidia (l’unico peccato capitale non affermativo), l’invidioso è triste per il bene altrui, perché in fondo vorrebbe essere colui che invidia, l’amore è presente come desiderio e l’odio come mancanza.

 

La pittura di Silvia Argiolas è veritiera, con tratti selvaggi ed espressionisti, molto vicina alla bad painting londinese. Il suo mondo è popolato di personaggi colti al limite delle loro ossessioni e manie. Ad un primo sguardo il suo segno arrabbiato e punk può sembrare improvvisato, ma è tutto adeguatamente curato e costruito con logica, compiendo una vera e propria indagine sociologica contemporanea.

 

“Per concludere con un’affermazione di Lacan - afferma l’artista - Tutta l’arte è caratterizzata da un certo modo di organizzare intorno ad un vuoto. Ciò che viene sublimato sfugge alla coscienza. In realtà non si sa cosa sia, non si può esprimere a parole. Un vuoto intorno al quale è organizzata la creazione.

 

 

SILVIA ARGIOLAS nasce a Cagliari nel 1977, vive e lavora a Milano.

La sua ricerca nasce da una trasformazione introspettiva di ciò che accade nella propria esistenza, fatti, odori, incontri. Lavorando con il medium della pittura, attraverso un intervento diretto su tela, gioca con un forte simbolismo e una espressività dal sapore arcaico, accompagnati ad una ricerca dalle tematiche sociologiche ed un interesse verso le teorie della moderna psicologia Lacaniana.

Tra le sue mostre personali ricordiamo: nel 2019 The secret room a Villa Contemporanea a Monza; nel 2019 Tragodie a Casa Testori a Novate Milanese; nel 2018 Il Mangiarsi Reciproco presso la Galleria Richter Fine Art a Roma; nel 2017 Lalangue alla Galerie Rompone a Koln, Germany; nel 2015 Last Moments alla Robert Kananaj gallery, Toronto; nel 2014 A Day In The Life alla L.E.M e Walk on the wild side (Conversion Of Evil) presso la Galleria Antonio Colombo, Milano; in 2012 You are not really so bad alla Galleria D406, Modena e nel 2011 The Season of the Witch alla Galleria Antonio Colombo, Milano.

Tra le sue mostre collettive possiamo citarne alcune delle più recenti: nel 2017 Gotico Sardo alla CRAG Gallery, Torino; nel 2015 PanoRama a Torino e La fomosa invasione degli artisti a Milano presso la Galleria Antonio Colombo, Milano; nel 2014 Selvatico tre una testa che guarda al Museo Civico delle Cappuccine a Bagnocavallo (RA) e P2P #02 – Deep presso la galleria Circoloquadro, Milano.

Le sue opere sono state esposte in diverse occasioni tra cui molte fiere di arte contemporanea, una tra tutte Artissima nel 2017.

 

 

 

 

 

Please reload

2016 Galleria Richter Fine Art

vicolo del Curato 3, 00186 Roma

  • Black Facebook Icon
  • Instagram Icona sociale